060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Cultura e svago » Beni culturali » Musei » Galleria dell’Accademia Nazionale di S. Luca
Tipologia: Museo storico-artistico

Indirizzo

Indirizzo: Piazza dell'Accademia di San Luca, 77
Zona: Rione Trevi (Quirinale-Tritone-Barberini) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Contatti

Orario

Lunedì-sabato ore 10.00-19.00
Chiuso domenica e festivi, 1 gennaio, 1 maggio, 25 dicembre

Informazioni

Accesso dei gruppi (max 20 persone):
Prenotazione obbligatoria via email a segreteria@accademiasanluca.it - galleria@accademiasanluca.it
con indicazione di data, orario ed eventuale richiesta di una visita guidata, che dovrà pervenire con un anticipo di almeno tre giorni

Modalità di partecipazione: Ingresso gratuito

Descrizione

Nella Galleria - situata al terzo e ultimo piano di palazzo Carpegna - è esposta una parte delle collezioni accademiche.
Altre opere sono collocate nelle Sale accademiche, negli uffici di Segreteria, nella Sala conferenze, situate al piano nobile, come anche nella Biblioteca Accademica, nella Biblioteca Sarti e nell'Archivio Storico che si trovano al secondo piano.
La parte restante delle collezioni è conservata in depositi situati al piano terreno o lungo la rampa elicoidale.

Nell'ottobre 2010 la Galleria, rinnovata  secondo un progetto museologico espositivo elaborato da Angela Cipriani, Marisa Dalai Emiliani, Pia Vivarelli (scomparsa nel 2008) in quanto Sovrintendenti alla Galleria e alle Collezioni Accademiche, ha riaperto al pubblico nella quasi totalità delle sue sale.

Il nuovo allestimento è stato progettato, in collaborazione con l'Accademico architetto Francesco Cellini, seguendo i criteri più aggiornati, utilizzando cioè il medesimo ordine espositivo per restituire con immediatezza ed efficacia l'idea stessa di Accademia nel corso dei secoli.

Ai restauri delle opere di pittura e scultura, resi necessari dal lungo passato periodo di immagazzinamento delle opere, affidato alla cura di Fabio Porzio, è stato affiancato l'ormai consueto laboratorio di ricerca sulle metodiche del restauro, diretto sempre da Fabio Porzio, particolarmente interessante per la varietà dei materiali e quindi della ricchezza delle relative problematiche. Si è inoltre proceduto a una rilettura dei documenti d'archivio, al fine di ricostruire la consistenza storica e attuale delle collezioni accademiche.

Per saperne di più

Cultura e svago › Istituzioni culturali › Accademie e istituti
Data di ultima verifica: 25/01/19 11:13