060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Cultura e svago » Beni culturali » Musei » Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale
Tipologia: Museo comunale, Museo d'arte moderna

Indirizzi

Indirizzo: Via Francesco Crispi, 24
Zona: Rione Campo Marzio (P.Spagna-P.Popolo-Pincio) (Roma centro)
Ingresso disabili: Via Zucchelli, 7
Zona: Rione Colonna (Pantheon-Montecitorio-Barberini) (Roma centro)
E’ necessario richiedere l’apertura dell’accesso disabili, citofonando in via Crispi, 24 oppure telefonando ai numeri della Galleria: 06 4742848; 06 4742909

Contatti

Orario

Dal martedì alla domenica ore 10.00-18.30
24 e 31 dicembre ore 10.00-14.00
Ultimo ingresso mezz'ora prima della chiusura
Giorni di chiusura
Lunedì, 1 maggio, 25 dicembre, 1 gennaio

Per aggiornamenti e le modalità di visita consultare il >sito ufficiale

Ingresso per disabili
Per informazioni consultare la pagina Accessibilità disabili

CONSULTA SEMPRE LA PAGINA  AVVISI prima di programmare la tua visita al museo

Informazioni

Acquista online i biglietti per entrare al museo e alle mostre
> Biglietti prezzi e informazioni per visitare la collezione permanente e le mostre temporanee. Ingresso gratuito per tutti la prima domenica del mese
Biglietti gratuiti e ridotti gratuità e riduzioni previste dalla normativa vigente nei Musei in Comune
> MIC card la Card che con 5 euro permette di entrare gratuitamente per 12 mesi nei Musei Civici
> Convenzioni agevolazione per strutture ed eventi convenzionati
> Condizioni di accesso informazioni e servizi per il pubblico
Guardaroba gratuito per borse, zaini, passeggini ed ombrelli 
Passeggini ammessi all'interno del museo
> Libreria

Convenzionato con

Roma Pass
Cosa offre:

Roma Pass: biglietto gratuito se uno dei primi due ingressi/ridotto dal terzo ingresso in poi. Sconto del 10% per eventuali acquisti al bookshop.

Eventi di oggi

Eventi in programma

Pasolini pittore (Mostre) da 14/10/22 a 16/04/23

Manifestazioni in programma

Descrizione

Nata nel 1925, la collezione custodita nella Galleria di Via Crispi ha avuto sin dalla sua istituzione una finalità ben precisa: documentare l’ambiente artistico romano. È così che ci giunge - a distanza di quasi un secolo - un patrimonio assoluto di Arte Moderna, nonché uno tra i maggiori di Roma Capitale, oggi. Capolavori di scultura, pittura e grafica a firma dei grandissimi artisti che li hanno realizzati tra la seconda metà dell’Ottocento e il secondo dopoguerra, sono la testimonianza del meglio di quell’epoca a Roma e ne raccontano la Storia, non solo dell’Arte.
Il primo nucleo della Galleria - acquisito nel 1883 presso l’Esposizione Internazionale di Belle Arti e destinato ad arricchirsi rapidamente – venne inaugurato a Palazzo Caffarelli in Campidoglio.

È del 1931 la trasformazione del nome in Galleria Mussolini, e vi si trova, allora, un panorama altamente rappresentativo dell’Arte italiana del secolo precedente. Ma è proprio nel corso degli anni Trenta che la collezione si amplia, con acquisizioni di opere dalle rassegne romane dell’epoca. Sono anni di straordinario fervore creativo, ed infatti entrano a far parte della Collezione opere di Giorgio de Chirico, Mario Mafai, Scipione, Gino Severini, Giorgio Morandi, Giuseppe Capogrossi, Afro, Alberto Savinio, Carlo Carrà, Mario Sironi e, tra gli scultori, Arturo Martini, Marino Marini, Giacomo Manzù.
L’allestimento attuale nell’antico monastero delle Carmelitane Scalze restituisce al pubblico - a distanza di molti anni dalla chiusura nel 2003 - una Galleria adeguata ai moderni standard museali, in cui ammirare un’accurata selezione di opere tra le tremila parte della Collezione. È un percorso privilegiato tra le tendenze dell’arte italiana post risorgimentale e del Novecento: dal realismo partenopeo di Vincenzo Gemito all’estetica simbolista di Nino Costa e Hirémy Hirschl, dalle interpretazioni Liberty di Adolfo De Carolis e Duilio Cambellotti ai ritratti del Divisionismo romano, si arriva alla cultura artistica tra le due guerre. Qui, si spazia dalla riscoperta di una nuova classicità in Felice Carena al Novecento di Mario Sironi; dal Realismo Magico di Antonio Donghi agli esiti futuristi di Enrico Prampolini, per continuare con i capolavori degli anni Trenta: Scipione e la Scuola Romana per la pittura, Arturo Martini e Marino Marini per la scultura.

> GOOGLE ARTS & CULTURE

Le APP dei MiC
Narrazioni coinvolgenti, informazioni dettagliate, itinerari e mappe per la visita, accurate selezioni di immagini. Questo e molto altro è a disposizione dei visitatori dei Musei Civici di Roma grazie ad un’articolata offerta di APP per iPhone IOS e smartphone ANDROID

COSTO: gratis
LINGUE: italiano e inglese
Per ulteriori informazioni:  > Le APP dei MiC

Parole chiave

Attività didattiche

È sempre possibile avere informazioni e prenotare una visita guidata chiamando lo 060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00

> Visite per gruppi

orario: scelta

lingua: italiano, inglese, francese, spagnolo, tedesco

partecipanti: max 25

durata: 90 minuti

costo: € 90,00

> Visite e laboratori didattici per le scuole
Le visite didattiche sono gratuite solo per le scuole di Roma e povincia, fino ad esaurimento dell’offerta gratuita.
Le visite didattiche a pagamento (durata 90 minuti) hanno un costo di € 70,00
I laboratori a pagamento (durata 120 minuti) hanno un costo di € 260,00

I gruppi scolastici sono benvenuti, ma è richiesta la presenza di un insegnante ogni 25studenti
Massimo 25 partecipanti per gruppo (compresi insegnanti e accompagnatori).  È richiesto l’elenco nominativo degli alunni e degli insegnanti accompagnatori, firmato dal dirigente scolastico, su carta intestata (gratuità per un accompagnatore ogni 10 alunni)

Prenotazione obbligatoria
te. 060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00

 

L'esposizione della Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale incentrata sul tema  "Corrispondenze e Legami tra Arte e Letteratura"  si articola in sei sezioni, ognuna delle quali dedicata ad un autore che a Roma, dalla fine dell’Ottocento agli anni Sessanta del Novecento, soggiornò e lavorò in uno stretto intreccio di relazioni con gli artisti del tempo in un continuo scambio di suggestioni.

I momenti salienti di questo complesso rapporto sono esemplificati da quei sodalizi intellettuali e relazioni che, sciogliendosi e ricomponendosi, hanno fortemente connotato intere stagioni dell’arte e della letteratura. La mostra vuole proporre al pubblico e alle Scuole Medie Inferiori e Superiori diversi spunti per una rilettura di quell’intenso periodo, suggerendo percorsi di facile lettura raccontati attraverso materiali iconografici di pitture e sculture ma anche libri illustrati, riviste e testi poetici e supportati dall'ausilio di postazioni multimediali.

I temi sono:

- Gabriele D’Annunzio tra Simbolismo e Decadentismo.

- Filippo Tommaso Martinetti e il Futurismo.

- Massimo Bontempelli e il Realismo Magico, nella dimensione più fantastica e onirica della realtà.

- Luigi Pirandello e il teatro della realtà.

- Giuseppe Ungaretti e la Scuola Romana- la lingua rinnovata- l’immagine di Roma tra sacralità e decadenza.

- Alberto Moravia, dagli anni Trenta alla Contestazione.

Il nuovo allestimento si presta in modo puntuale allo svolgimento di visite guidate tematiche sia artistiche che sugli argomenti di storia e letteratura con particolare riguardo all’ultima classe delle scuole Medie Inferiori e Superiori. 

Per informazioni e prenotazioni
Tel. 060608 (tutti i giorni ore 9.00-19.00)  oppure
E-mail: annalivia.villa@alice.it

Servizi

» Accessibile ai disabili
» Aria condizionata
» Guardaroba
» Libreria
» Visite guidate
» Visite tattili per ipovedenti e non vedenti

Sistema Museale

Cultura e svago › Beni culturali › Musei

Convenzionato con

Accoglienza › Servizi › Servizi turistici
Accoglienza › Servizi › Servizi turistici

Vedi anche

Data di ultima verifica: 14/02/22 15:12