060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Cultura e svago » Beni culturali » Beni architettonici e storici » Palazzo Piacentini
Tipologia: Edifici

Indirizzo

Indirizzo: Via Molise, 2
Zona: Rione Ludovisi (Via Veneto) (Roma centro)
angolo Via Veneto 33

Contatti

Orario

Visitabile solo su prenotazione con visita guidata gratuita

Per chiedere l’autorizzazione a visitare la sede del Ministero, contattare:
L’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) – Ministero dello Sviluppo Economico, Via Molise, 2
Tel.06 4705.2425 - 06 4705.2724
urp@mise.gov.it

Per i dettagli visitare il sito ufficiale

Descrizione

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha sede nello storico Palazzo Piacentini, realizzato da due figure di spicco del panorama architettonico italiano: Marcello Piacentini e Giuseppe Vaccaro.
Il Palazzo, inaugurato nel 1932, nasce come Palazzo delle Corporazioni e rimane, oggi, uno dei pochi esempi di palazzi governativi, progettati e realizzati esclusivamente nella prospettiva dell’esercizio delle attività istituzionali di competenza, in stretta connessione con la rappresentazione sociale del tessuto economico e produttivo di un’Italia che, a circa settanta anni dall’Unità nazionale, è impegnata a modernizzare la sua agricoltura e a rafforzare il suo apparato industriale.

Nel palazzo sono conservate numerose opere di artisti del Novecento italiano, come la vetrata policroma Carta del Lavoro di Mario Sironi, gli arazzi del salone d’onore (oggi salone degli arazzi) di Ferruccio Ferrazzi, i dipinti Madonna dell’Aria di Enrico Prampolini e Sintesi Veneziana di Fortunato Depero, le sculture bronzee del portone di Via Veneto di Giovanni Prini e quelle dell’atrio di Carlo Pini.
La stessa applicazione dei concetti di funzionalità e modernità presenti nell’architettura ha trovato larghissimo spazio anche nell’arredamento, negli elementi di illuminazione, nelle boiseries originali di cui è un esempio il Parlamentino, ambiente ad emiciclo ancora utilizzato per le riunioni del Dicastero.

Data di ultima verifica: 15/02/22 14:33