060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Cultura e svago » Beni culturali » Beni architettonici e storici » Fontana delle Naiadi
Tipologia: Fontane

Indirizzo

Indirizzo: Piazza della Repubblica
Zona: Rione Castro Pretorio (Porta Pia) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Contatti

Descrizione

La mostra dell’Acqua Marcia, ribattezzata Pia in onore di Pio IX Mastai Ferretti (1846-1878) che ne volle il restauro, era un tempo collocata in una posizione diversa dall’attuale, approssimativamente dove è oggi il piccolo obelisco del monumento ai caduti di Dogali. Nell’ambito dei lavori di ristrutturazione dell’area di Termini, una nuova fontana progettata da Alessandro Guerrieri fu collocata nel 1888 al centro della grande esedra delle Terme di Diocleziano. La vasca circolare fu dapprima decorata con quattro leoni provvisori (di gesso) e nel 1901 furono alloggiate le Naiadi bronzee dello scultore Mario Rutelli, procaci figure femminili la cui apparizione suscitò feroci polemiche perché da alcuni ritenute troppo audaci.

Il gruppo centrale fu aggiunto solo nel 1911. La prima versione, un gruppo marino anch’esso opera di M. Rutelli subito irriverentemente ribattezzato dai romani "fritto misto", non piacque affatto e fu presto rimossa per essere "confinata" nel giardino di Piazza Vittorio dove tuttora si trova. Quando nel 1913 fu collocato al centro della fontana il possente gruppo del Glauco, quella che è unanimemente considerata la più bella delle fontane umbertine improntate al gusto liberty assunse finalmente l’aspetto con cui oggi la conosciamo.

Per saperne di più

Cultura e svago › Itinerari
Data di ultima verifica: 02/04/14 17:15