060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Cultura e svago » Beni culturali » Beni architettonici e storici » Aula Gotica Santi Quattro Coronati
Tipologia: Edifici, Luoghi di interesse storico

Indirizzo

Indirizzo: Via dei Santi Quattro, 20
Zona: Rione Celio (Terme di Caracalla) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Contatti

Telefono: +39 335 495248 (da lunedì a venerdì ore 9.00-13.00 / 14.00-17.00)

Orario

Nel 2020 è possibile visitare l'Aula Gotica:
Settembre sabato 26
Ottobre  martedì 13 e mercoledì 14
Novembre martedì 17 e mercoledì 18

I turni di vista, dove non di diversamente specificato, sono ogni ora dalle ore 9.00 fino all'ultimo turno d'ingresso delle ore 18.00

Info e prenotazioni: archeocontesti@gmail.com

Informazioni

Costo a persona: € 10,00 più offerta libera.

Per gruppi superiori alle 9 unità obbligo di pagamento anticipato tramite bonifico entro 5 giorni lavorativi successivi all'accettazione della prenotazione.

Visite guidate in lingua inglese e francese solo su richiesta e al raggiungimento di un numero minimo di 8 partecipanti.
Maggiori informazioni scrivere a: archeocontesti@gmail.com
Per le modalità di prenotazione e per tutte le informazioni utili consultare il sito: www.aulagoticasantiquattrocoronati.it

L'Aula Gotica non è munita di accesso idoneo per persone con disabilità motoria (il percorso prevede uso di scale).

Modalità di partecipazione: Prenotazione obbligatoria

Descrizione

L’ Aula Gotica si trova al primo piano della Torre Maggiore ed era l’ambiente più prestigioso del palazzo cardinalizio eretto da Stefano Conti. Qui si svolgevano banchetti, ricevimenti e si amministrava la giustizia.

Splendido esempio di architettura in stile gotico, eccezionale per la città di Roma, l’Aula Gotica colpisce il visitatore per lo straordinario ciclo pittorico che adorna le sue pareti, capolavoro del XIII secolo. Gli affreschi, in vivace policromia, testimoniano un momento fecondo della pittura capitolina, in cui la tradizione bizantina si fonde con un raffinato recupero della classicità antica e con la nuova cultura gotica. Le meravigliose decorazioni, scoperte nel 1995, sono rimaste per secoli nascoste sotto strati di tinte successive e solo grazie a un lungo lavoro di restauro a opera delle Soprintendenze statali sono state riportate alla luce.

All'interno di

Cultura e svago › Luoghi di culto di interesse storico-artistico › Chiese cattoliche
Data di ultima verifica: 10/08/20 11:05