060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Cultura e svago » Beni culturali » Beni archeologici » Trofei di Mario
Tipologia: Monumenti

Indirizzo

Indirizzo: Piazza Vittorio Emanuele II
Zona: Rione Esquilino (Termini-Via Nazionale) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Giardino di Piazza Vittorio Emanuele II

Contatti

Prenotazione telefonica: 060608 (tutti i giorni ore 9.00-19.00)

Orario

L'ingresso al monumento è consentito solo a gruppi accompagnati su prenotazione.
Max 25 persone a visita. La visita guidata, che è a cura di associazioni culturali, deve essere concordata direttamente con l'associazione culturale.
Gruppi e associazioni culturali possono prenotare allo 060608 (tutti i giorni 9.00 - 19.00).

Chiuso lunedì, 1 gennaio, 1 maggio e 25 dicembre.

Le fasce orarie di mercoledì 8 dicembre 2021 sono riservate ai cittadini singoli, che possono visitare il sito senza guida.

Accessibilità disabili - servizi disponibili:
ingresso parzialmente accessibile, non sono presenti ascensori
servizi igienici solo su piazza Vittorio Emanuele II

Informazioni

Tariffe:

Intero € 4,00
Ridotto € 3,00
I possessori della MIC card hanno diritto all’ingresso gratuito
La prima domenica del mese l'ingresso ai monumenti del territorio è gratuito per tutti.

Condizioni di gratuità e riduzioni

Nel costo del biglietto non è compresa la visita guidata, a cura delle associazioni culturali.

INFORMAZIONI PER PRENOTARE E ACCEDERE AL SITO -> Monumenti del territorio

Prenotazione

» Obbligatoria
» Telefonica

Descrizione

Nell'angolo nord del giardino di Piazza Vittorio Emanuele II si trovano i resti della monumentale struttura laterizia denominata fin dal Medioevo "Trofei di Mario", per la presenza dei due trofei marmorei, oggi collocati sulla balaustra del Campidoglio, erroneamente attribuiti a Caio Mario per le vittorie sui Cimbri e i Teutoni.

L'edificio è in realtà una fontana monumentale con funzione di castello di distribuzione dell’acqua, costruita dall’imperatore Alessandro Severo nel 226 d.C., al termine di una diramazione di acquedotto che si può identificare solo con l'acqua Claudia o con l'Anio Novus.

La costruzione, che occupa la parte più alta dell'Esquilino è articolata su tre piani, con vari ambienti e canalizzazioni. Al terzo piano è una facciata a nicchia centrale fiancheggiata da due archi aperti; una vasca raccoglieva l'acqua che scendeva dall'alto, e la convogliava ai piani inferiori, da dove veniva distribuita alle zone più basse della città.
L'area monumentale comprende anche la Porta Magica.

Note
La visita si effettua (all'interno della cancellata) solo all'esterno del monumento.

Parole chiave

Servizi

» Parzialmente accessibile ai disabili

All'interno di

Cultura e svago › Beni culturali › Beni archeologici

Convenzionato con

Accoglienza › Servizi › Servizi turistici

Vedi anche

Cultura e svago › Beni culturali › Beni architettonici e storici
Data di ultima verifica: 19/10/21 11:40