060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Cultura e svago » Beni culturali » Beni archeologici » Necropoli Ostiense (Sepolcreto Ostiense)
Tipologia: Monumenti

Indirizzo

Indirizzo: Via Ostiense, 190
Zona: Quartiere Ostiense (Roma sud)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
Parco Schuster, all'altezza della Basilica di S. Paolo fuori le mura - L’ingresso al sito è situato di fronte all'incrocio con via delle 7 Chiese

Contatti

Telefono: 060608 tutti i giorni ore 9.00-19.00
Prenotazione telefonica: +39 060608 (tutti i giorni ore 9.00-19.00)

Orario

Ingresso consentito solo a gruppi accompagnati
Max 25 persone a visita
Chiuso lunedì, 1 gennaio, 1 maggio e 25 dicembre

Prenotazione allo 060608 (tutti i giorni 9.00 - 19.00)

Le date di apertura delle prenotazioni per le visite del 2019/2020 sono:
14 marzo 2019-luglio/agosto/ settembre 2019
13 giugno 2019-ottobre/ novembre/ dicembre 2019
12 settembre 2019-gennaio/ febbraio/marzo 2020
12 dicembre 2019-aprile/maggio/giugno 2020

Informazioni

Tariffe:  
Intero € 4,00
Ridotto € 3,00
I possessori della MIC card hanno diritto all’ingresso gratuito

Nel costo non è compresa la visita guidata, a cura delle associazioni culturali.

Modalità di partecipazione:
Prenotazione telefonica obbligatoria:
per gruppi e scuole: 060608 tutti i giorni 9.00-19.00.

La prima domenica del mese l'ingresso ai monumenti del territorio è gratuito per i residenti a Roma e nell’area della Città Metropolitana. L'accesso è sempre su richiesta e prenotazione di gruppi e associazioni culturali.
La visita guidata, che è a cura di associazioni culturali, deve essere concordata direttamente con l'associazione culturale.

Condizioni di gratuità e riduzioni:
www.museiincomuneroma.it/informazioni_pratiche/condizioni_di_gratuita_e_riduzioni

Prenotazione

» Obbligatoria
» Telefonica

Eventi in programma

Descrizione

Il sepolcreto si trova all’incrocio tra via Ostiense e via delle Sette Chiese, nei pressi della basilica di S. Paolo. E’ celebre proprio per la presenza della tomba dell’apostolo Paolo, ma riveste grande importanza anche perché testimonia il graduale passaggio dal rito dell’incinerazione a quello dell’inumazione, avvenuto tra il II e il III secolo d.C. Il sepolcreto, che copre un arco cronologico compreso tra il II secolo a.C. e il IV d.C., si sviluppa su tre ripiani principali: alle tombe più antiche, costituite da una cella in blocchi squadrati di tufo, si sovrapposero in epoca imperiale tombe in laterizio ed un colombario. I reperti rinvenuti nel sepolcreto, ora in gran parte custoditi  nei Musei Capitolini e nell’Antiquarium Comunale, sono costituiti da iscrizioni e urne cinerarie in marmo decorate con motivi floreali. Da segnalare alcuni modesti gioielli in oro e aghi crinali (spilloni per capelli) d’argento, appartenenti al corredo funebre di una giovane fanciulla.  

Parole chiave

Servizi

» Accessibile ai disabili

All'interno di

Cultura e svago › Beni culturali › Beni archeologici

Convenzionato con

Accoglienza › Servizi › Servizi turistici
Data di ultima verifica: 21/05/19 11:11