060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Cultura e svago » Beni culturali » Beni archeologici » Curia Iulia (Chiesa di Sant'Adriano al Foro)
Tipologia: Chiesa chiusa al culto

Indirizzo

Indirizzo: Foro Romano
Zona: Rione Campitelli (Foro Romano- Campidoglio-P.Venezia) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Eventi in programma

I martedì di Carthago (Incontri) da 01/10/19 a 10/03/20

Descrizione

Fondata, come vuole la tradizione, dal re Tullo Ostilio e rifatta nell'80 a.C. da Silla, fu spostata dal suo sito originario al luogo attuale da Cesare. Completata da Augusto nel 29 a.C. e restaurata da Domiziano nel 94 d.C., fu rifatta per l'ultima volta da Diocleziano intorno al 283 d.C.. Nella facciata si aprono tre grandi finestre e una monumentale porta i cui battenti sono una copia degli originali, trasferiti nel 1660 nella Basilica di San Giovanni in Laterano.

Nel 630 Onorio I fece trasformare la "Curia Iulia" in chiesa pur facendogli mantenere il suo originale ruolo di aula per le assemblee senatoriali. Nel 1213 vi furono portati i corpi dei martiri Nereo e Achilleo a sottolineare l’importanza acquisita dalla chiesa. Un primo radicale restauro fu ordinato da Gregorio IX nel 1228 mentre a metà del XVII secolo venne ricostruita da Martino Longhi. L’aspetto attuale si deve soprattutto agli interventi della prima metà del XX secolo. La facciata a timpano presenta tre finestre sopra il portale d’ingresso. I buchi che si notano regolarmente distribuiti probabilmente testimoniano la precedente esistenza di un portico. Le cavità accanto alla porta risalgono al medioevo e servivano da luoghi di sepoltura.

Vedi anche

Cultura e svago › Beni culturali › Beni archeologici
Data di ultima verifica: 21/03/18 09:32