060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Cultura e svago » Beni culturali » Beni archeologici » Colonna dell'Immacolata
Tipologia: Monumenti

Indirizzo

Indirizzo: Piazza Mignanelli
Zona: Rione Campo Marzio (P.Spagna-P.Popolo-Pincio) (Roma centro)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Descrizione

Nel 1777 venne rinvenuta una colonna di cipollino venato nel corso di lavori di ampliamento del convento delle monache Benedettine di S. Maria in Campo Marzio. Essa era alta quasi 12 metri con un diametro di quasi 1 metro e mezzo. Data la sua fattura incompleta, si constatò subito che essa non doveva essere mai stata utilizzata e forse giaceva ancora nei resti di una officina marmoraria. La sua rozzezza però non piacque a papa Pio VI ed essa rimase accantonata per quasi 80 anni, fino a quando papa Pio IX non decise di innalzarla in onore della Vergine e nell'occasione della promulgazione, nel 1854, del dogma sulla Immacolata Concezione. Il luogo fu scelto per la vicinanza del collegio De Propaganda Fide, dove venivano formati i missionari.

La colonna poggia su un basamento con le statue dei profeti Mosè, Isaia, Ezechiele e David. Fra loro quattro bassorilievi ricordano l'Annunciazione, il sogno di S. Giuseppe, l'incoronazione della Vergine e la promulgazione del dogma. In alto, gli emblemi degli evangelisti e la statua della Madonna (alta 4 metri e realizzata dallo scultore Giuseppe Obici) furono fusi in bronzo nelle fonderie del Vaticano.

All'innalzamento della colonna, nel 1857, lavorarono 220 pompieri che rapidamente portarono l'opera a compimento. Da qui deriva la tradizione, rinnovata ogni anno l'8 dicembre, dell'omaggio di una ghirlanda di fiori offerti dai Vigili del Fuoco alla Madonna.
Data di ultima verifica: 07/12/17 12:19