060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Cultura e svago » Beni culturali » Beni archeologici » Cisterna romana di via Cristoforo Colombo
Tipologia: Monumenti

Indirizzo

Indirizzo: Via Cristoforo Colombo, s.n.c.
Zona: Quartiere Ardeatino (Roma sud)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza
All'altezza del civico 142

Contatti

Telefono: 060608 tutti i giorni ore 9.00-19.00
Prenotazione telefonica: 060608 tutti i giorni ore 9.00-19.00

Orario

Temporaneamente chiuso

Informazioni

Tariffe:  
Intero € 4,00
Ridotto € 3,00

Nel costo non è compresa la visita guidata, a cura delle associazioni culturali.

Modalità di partecipazione:
Prenotazione telefonica obbligatoria:
per gruppi e scuole: +39 060608 tutti i giorni 9.00-19.00.

La prima domenica del mese l'ingresso ai monumenti del territorio è gratuito per i residenti a Roma e nell’area della Città Metropolitana. L'accesso è sempre su richiesta e prenotazione di gruppi e associazioni culturali.
La visita guidata, che è a cura di associazioni culturali, deve essere concordata direttamente con l'associazione culturale.

Condizioni di gratuità e riduzioni:
www.museiincomuneroma.it/informazioni_pratiche/condizioni_di_gratuita_e_riduzioni

Prenotazione

» Obbligatoria
» Telefonica

Descrizione

La cisterna, risalente al I – II secolo d.C., fu scoperta alla fine degli anni Trenta. In un primo momento l'edificio venne identificato come un tempio o un monumento funerario; solo successivamente venne riconosciuto come una cisterna, della quale però non è stato individuato l’acquedotto che vi adduceva l’acqua.
Il monumento è stato restaurato nel 1992.
Accanto alla cisterna vi è un altro edificio circolare, databile al 225 d.C.; all’interno sono quattro pilastri addossati alla parete ed un pilastro centrale. La mancanza del pavimento e il fatto che non sia comunicante con la cisterna, porterebbe ad identificarlo con un ambiente di servizio di un sistema idrico per lo sfruttamento agricolo dei terreni di una villa, i cui resti sono stati rinvenuti nella vicina collina compresa tra Via Padre Semeria e Via Padre Giuliani. Nell’area era presente anche un sepolcreto (II-IV secolo d.C.), testimoniato dalla presenza di un frammento di sarcofago riutilizzato nella copertura della cisterna e di altri numerosi frammenti di epigrafi funerarie rinvenute all’interno del monumento.

Parole chiave

Attività didattiche

Visite guidate a cura delle associazioni culturali.

All'interno di

Cultura e svago › Beni culturali › Beni archeologici
Data di ultima verifica: 14/12/16 14:48