060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Accoglienza » Servizi » Servizi turistici » Contributo di soggiorno nella città di Roma Capitale

Contatti

Informazioni

Nota per gli operatori
Per maggiori info gli operatori delle strutture ricettive possono rivolgersi al
Dipartimento Risorse Economiche - Viale Ostiense 131 L

e-mail
: contributosoggiorno@comune.roma.it
Per eventuali difficoltà relative all’identificazione al portale:
- per le persone fisiche si rinvia al numero 060606;
- per le persone giuridiche (società e ditte individuali) al numero 06 67102659 / 4088.

www.comune.roma.it/PCR/resources/cms/documents/contributosoggiorno2014.pdf

Descrizione

Cos'è
Introdotto con la delibera consiliare n. 67 del 28/29 luglio 2010 e di recente modificato con la delibera consiliare n. 44 del 24 luglio 2014, il contributo di soggiorno è previsto a carico di coloro che alloggiano nelle strutture ricettive della città e non risultino iscritti nell'Anagrafe di Roma Capitale.

Come si paga
Può essere pagato in contanti o con carta, alla fine del soggiorno, direttamente alle strutture ricettive che rilasciano una ricevuta nominativa di pagamento.

Tariffe
Per gli ALBERGHI:
a) Euro 3,00 al giorno per persona negli alberghi a 1 stella;
b) Euro 3,00 al giorno per persona negli alberghi a 2 stelle;
c) Euro 4,00 al giorno per persona negli alberghi a 3 stelle;
d) Euro 6,00 al giorno per persona negli alberghi a 4 stelle;
e) Euro 7,00 al giorno per persona negli alberghi a 5 stelle;

Il contributo è applicato per persona fino ad un massimo di dieci pernottamenti consecutivi nell’anno solare purchè effettuati nella medesima struttura ricettiva

Per AGRITURISMI E RESIDENZE TURISTICHE ALBERGHIERE
- Euro 4,00 al giorno per persona fino ad un massimo di dieci pernottamenti consecutivi nell’anno solare purchè effettuati nella medesima struttura ricettiva

Per BED AND BREAKFAST e AFFITTACAMERE
- Euro 3,50 al giorno per persona fino ad un massimo di dieci pernottamenti consecutivi nell’anno solare purchè effettuati nella medesima struttura ricettiva

CASE, APPARTAMENTI PER VACANZE e CASE PER FERIE
- Euro 3,50 al giorno per persona fino ad un massimo di dieci pernottamenti consecutivi nell’anno solare purchè effettuati nella medesima struttura ricettiva

STRUTTURE RICETTIVE ALL'ARIA APERTA, CAMPEGGI ED AREE ATTREZZATE PER LA SOSTA TEMPORANEA
- Euro 2,00 al giorno per persona fino ad un massimo di cinque pernottamenti consecutivi nell’anno solare purchè effettuati nella medesima struttura ricettiva

-----------------------------------------------------

La delibera n. 66 del 22/09/2011 dispone che gli stabilimenti balneari di Ostia, i bus turistici e i battelli sul Tevere partecipano al contributo di soggiorno con un versamento forfettario sulla base delle presenze sul territorio di Roma Capitale dei soggetti non residenti che usufruiscono di questi servizi.
-------------------------------------------------
Studenti e lavoratori
A chi pernotta anche in modo non continuo per periodi prolungati di tempo, contrattualmente prefissati, per frequentare corsi di studio attestati dalle rispettive università o enti di formazione, accreditati presso gli enti territoriali, oppure per ragioni dovute al loro lavoro e documentabili ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. n. 445 del 2000 e successive modificazioni il contributo è applicato fino ad un massimo di dieci pernottamenti complessivi nell’anno solare, di cinque per le strutture ricettive all’aria aperta, campeggi ed aree attrezzate per la sosta temporanea.

-------------------------------------------------

Sono esentati dal pagamento:

  • minori entro il decimo anno di età
  • coloro che pernottano presso gli ostelli della gioventù
  • i malati e coloro che assistono degenti ricoverati presso strutture sanitarie, in ragione di un accompagnatore per paziente. Sono, altresì, esenti dal contributo di soggiorno i genitori accompagnatori di malati minori di diciotto anni. Il paziente o l’accompagnatore dovrà dichiarare, ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. n. 445 del 2000 e successive modificazioni, che il soggiorno presso la struttura ricettiva è finalizzato a ricevere prestazioni sanitarie da parte del paziente o a poter svolgere assistenza nei confronti del soggetto degente”.
  • gli autisti di pullman e gli accompagnatori turistici che prestano attività di assistenza a gruppi organizzati dalle agenzie di viaggi e turismo. L’esenzione si applica per ogni autista di pullman e per un accompagnatore turistico ogni 23 partecipanti.
  • il personale appartenente alla Polizia di Stato e alle altre forze armate che svolge attività di ordine e sicurezza pubblica, come definita nel Testo Unico di Pubblica Sicurezza R.D. 18 giugno 1931, n. 773, ed al successivo Regolamento di esecuzione di cui al R.D. 6 magggio 1940, n. 635.
  • le strutture ricettive di qualunque tipo, che insistono nell'enclave extraurbano di Roma Capitale denominata: frazione territoriale di Polline e Martignano.


Documenti sul sito

http://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr?jppagecode=dip_ris_eco_contr_sogg.wp

------------------------------------------------------------------------------------------------------

PER I GESTORI DELLE STRUTTURE RICETTIVE

I gestori delle strutture ricettive riscuotono, al termine di ciascun soggiorno, il contributo di soggiorno e ne rilasciano quietanza, provvedendo al successivo versamento a Roma Capitale. Nel rilasciare la ricevuta (fiscale o non) al turista, il titolare dell’attività ricettiva, dovrà evidenziare l’importo dovuto per il contributo di soggiorno, separato da quello dovuto per il pernotto riportando  la scritta :”assolto contributo di soggiorno per Euro…”.

N.B. E’ obbligatorio comunicare anche se non si deve versare nulla.

Per assolvere agli obblighi del contributo di soggiorno occorre:

- 1) se persone fisiche, registrarsi sul portale di Roma Capitale www.comune.roma.it secondo l'indicata procedura. Con i dati ottenuti accedere ai servizi on line del portale ed entrare nella sezione riservata al contributo di soggiorno.

- 2) se persone giuridiche (società e ditte individuali), registrarsi al portale www.tributi.comune.roma.it 


I versamenti devono essere effettuati entro quindici giorni dalla fine di ciascun trimestre solare:
- 16 gennaio
- 16 aprile
- 16 luglio
- 16 ottobre

I versamenti possono avvenire tramite:

1.  Modello F24 utilizzando i seguenti codici tributo:
* 3936 – contributo di soggiorno
* 3937 – interessi
* 3938 – sanzioni

2.  Conto corrente postale n. 9321619 intestato a ROMA CAPITALE – Contributo di soggiorno, viale Ostiense 131-L 00154 – ROMA

3.  Bonifico bancario su IBAN IT-79-R-07601-03200-000009321619

4. rid on-line (pagamento on line con addebito in c/c). Per l’attivazione è necessario identificarsi al Portale di Roma Capitale e compilare un modulo informatico nel quale dovranno essere inserite le coordinate bancarie. Entro 12 gg una mail segnalerà l’attivazione del servizio.

5.  Presso Tabaccai e ricevitorie autorizzate SISAL. Occorre effettuare la comunicazione trimestrale on line al termine della quale viene generato il codice di versamento da utilizzare per effettuare il versamento presso la ricevitoria SISAL in modo che il pagamento venga automaticamente abbinato alla comunicazione trimestrale.

6. presso gli ATM (bancomat) del Gruppo Banca Monte Paschi di Siena e Unicredit Banca.

7. presso le 80 delegazioni ACI di Roma utilizzando anche il bancomat o la carta di credito.

 

E' possibile effettuare anche pagamenti in acconto.
I gestori delle strutture ricettive che lo ritengano opportuno possono effettuare versamenti parziali prima della scadenza del 30 luglio e, successivamente, prima della conclusione di ogni  trimestre.

Per effettuare il versamento in acconto l’impresa/persona fisica fornitore del servizio di pernottamento deve identificarsi al Portale di Roma Capitale accedendo al sito www.tributi.comune.roma.it.

L’identificazione consiste nel riempimento di un form ed il successivo inoltro di un fax ad un numero dedicato. Il gestore, una volta autenticato, accede al Portale Roma Pagamenti e seleziona la voce Acconto Contributo di Soggiorno riempiendo i campi “data inizio periodo, data fine periodo, insegna, struttura ricettiva, importo da versare”.

Al momento della presentazione della comunicazione obbligatoria i versamenti così effettuati vengono in maniera automatica riportatati sulla comunicazione e vengono scomputati dal totale dovuto per il periodo. In questa modalità la riconciliazione debito-credito è automatica e immediata (con Salvo Buon Fine su Rid Online –12gg lavorativi)

 

Il contributo di soggiorno ha natura tributaria ed è obbligatorio. In caso di omesso versamento da parte del cliente, unico soggetto passivo dello stesso, si applicano le sanzioni previste dalla legge.

Al fine di agevolare le attività di verifiche si raccomanda la massima cura nella conservazione della documentazione attestante il diritto dei clienti all’esenzione dal contributo oltre che, naturalmente, delle ricevute (fiscali o non).

Per  ulteriori chiarimenti si rinvia al numero 060608 e ai siti www.comune.roma.it e www.turismoroma.it e si informa che il Dipartimento Risorse Economiche di Roma Capitale ha già attivato anche l’ indirizzo mail dedicato, contributosoggiorno@comune.roma.it.



Ulteriori chiarimenti sul contributo di soggiorno
http://www.comune.roma.it/PCR/resources/cms/documents/circ_contributo_soggiorno.pdf

Data di ultima verifica: 11/01/17 12:17