060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Scopri e acquista i servizi turistici, l'offerta culturale e gli spettacoli di Roma
Sei in: Home » Accoglienza » Servizi » Disabili » Consulta per i diritti delle persone con disabilità - Municipio IX

Indirizzo

Indirizzo: Viale Ignazio Silone
Zona: Fonte Ostiense (Roma sud)
Atac
Inserire l'indirizzo di partenza

Contatti

Descrizione

La Consulta per i problemi dei cittadini disabili del Municipio IX (Ex XII) Comune di Roma - è stata istituita con provvedimento del Consiglio Municipale (risoluzione n. 15 Dicembre 1999 con Delibera n. 45) in conformità all'articolo 7 dello Statuto del Comune di Roma.
La Consulta svolge funzioni di stimolo, verifica e controllo di tutte le iniziative volte a garantire il rispetto dei diritti della persona con disabilità, attraverso azioni coordinate.
La Consulta esercita le funzioni ad essa attribuite dallo Statuto del Comune di Roma e del Municipio di appartenenza ed esprime pareri su richiesta degli organi e degli uffici comunali e municipali, nonché su specifiche istanze di altri enti ed istituzioni. I pareri sono scritti e comunque, per definizione, non vincolanti.
La Consulta:
• Può chiedere informazioni e notizie agli uffici dell'Amministrazione Comunale e alle Aziende, Società e Agenzie che fanno capo al Comune di Roma nelle materie di propria competenza;
• Formula raccomandazioni, proposte, progetti, osservazioni relative ai temi, alle azioni e ai servizi del Comune rivolti ai cittadini disabili;
• Verifica e controlla la coerenza e la rispondenza della programmazione adottata dall'Amministrazione Comunale con l'attività concretamente svolta nel settore della disabilità.
Rispondendo pertanto a tale "mission", la Consulta ha da sempre dato voce ai cittadini disabili e alle loro famiglie, attenta a recepirne e a supportarne le istanze, rendendosi, per quanto le compete, punto di riferimento, di ascolto e di presenza propositiva.
Data la vastità e la complessità dei problemi da affrontare, la Consulta si è fatta promotrice di una “rete di servizi” stabile ed omogenea, capace di attivarsi per “rendere la persona e la famiglia protagonista e responsabile della propria crescita” in un’ottica in cui la diversità è una risorsa e la relazione è uno strumento per la crescita personale. In tal senso la rete si è sviluppata ben oltre gli stretti confini territoriali ed ha coinvolto Municipio, Comune, Provincia, Regione, ASL, Scuola, le altre istituzioni, il terzo settore e professionisti diversi, consentendo la realizzazione di numerose iniziative.

Parole chiave

Data di ultima verifica: 21/02/17 09:33