060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Discover and buy tourist services, cultural offers and shows in Rome
You are in: Home » Events and shows » Exhibitions » Triumphs e Laments - Opera site-specific di William Kentridge
Date: from 2016-03-09

Opening times

Con una performance teatrale creata da William Kentridge con danze e musiche originali del compositore sud africano Philip Miller e Thuthuka Sibisi.

Questo evento irripetibile coinvolgerà due bande musicali – una per i Trionfi, una per le Sconfitte – composte da musicisti solisti italiani e sudafricani, che accompagneranno un gioco d’ombre dal vivo, proiettato sullo sfondo dell’opera. Oltre 200 volontari si uniranno a questo collettivo multiculturale, creando una spettacolare processione che porterà in vita l’opera.

L’esibizione è gratuita e aperta al pubblico che potrà guardare ed ascoltare dalla banchina sinistra (est), opposta a quella del fregio, che sarà accessibile tramite le scalinate a Ponte Sisto e Ponte Mazzini, e da sopra la strada (Lungotevere dei Tebaldi) o dai ponti.
-------------------------------------------------------------

La performance sarà replicata anche venerdì 22 aprile alle ore 20.30 e alle 22.30

Held in

Address

Address: Lungotevere della Farnesina
Zone: Rione Trastevere (Gianicolo) (Roma centro)
Atac
Enter your starting address
Lungo la parete del muraglione sottostante Lungotevere della Farnesina tra Ponte Sisto e Ponte Mazzini, lato Trastevere

Contacts

Description

Grande opera site-specific del celebre artista sudafricano William Kentridge. Un progetto di dimensioni eccezionali creato appositamente per la città di Roma, inaugurata per il Natale di Roma (21 aprile 2016).

Sugli argini del Tevere, tra Ponte Mazzini e Ponte Sisto - tratto ribattezzato per l’occasione “Piazza Tevere” -, su una superficie lunga 550 metri si snoda un fregio di circa 80 figure, alte fino a 10 metri, raccontando in ordine non cronologico 'trionfi e lamenti' della Capitale, dall'età antica fino a oggi, da Romolo che fonda Roma e uccide Remo, alla morte di Pasolini.

L'opera emerge dalla patina scura mettendo in evidenza il bianco del travertino. Proprio per le caratteristiche della stessa superficie, il fregio sarà visibile per 4-5 anni, prima di essere riassorbito dal muro stesso.

Alla realizzazione dell'opera collaborano: Roma Capitale (Assessorato Cultura e Sport, Assessorato all’Ambiente), Sovraintendenza Capitolina, Polo Museale Contemporaneo di Roma Capitale, Regione Lazio, Direzione Infrastrutture ambiente e Politiche abitative della Regione Lazio, Soprintendenza ai Beni Paesaggistici e Architettonici di Roma, MIBAC Ministero dei Beni Artistici e Culturali, Municipio I.

Keywords

Last checked: 2016-05-09 13:44