060608


Roma Capitale
Zètema Progetto Cultura
060608 - Discover and buy tourist services, cultural offers and shows in Rome
You are in: Home » Events and shows » Exhibitions » ARCA . di Cristiano Quagliozzi e Milena Scardigno
Date: from 2019-07-12 to 2019-09-08

Opening times

Dal 12 luglio all'8 settembre 2019
Da martedì a domenica ore 10.00 - 20.00, la biglietteria chiude alle ore 19.00
Chiuso lunedì

N.B. per eventuali aperture e/o chiusure straordinarie consultare la pagina dedicata agli Avvisi

Held in

Address

Address: Piazza di Sant'Egidio, 1/b
Zone: Rione Trastevere (Gianicolo) (Roma centro)
Atac
Enter your starting address
Il Museo è accessibile ai disabili da Piazza Sant'Egidio, 1. Telefonare allo 06 5897123 per avvertire il personale

Information

Biglietto integrato Museo + mostre UNSEEN/NON VISTI , Emiliano Mancuso. Una diversa bellezza. Italia 2003 – 2018 e ARCA di Cristiano Quagliozzi e Milena Scardigno
Tariffe non residenti:
Intero: € 6,00
Ridotto: € 5,00

Tariffe residenti:
Intero: € 5,00
Ridotto: € 4,00
  
Il biglietto è acquistabile anche con carta di credito e bancomat.

Gratuità e riduzioni

Ingresso gratuito al museo con la MIC card, acquistabile nei musei e online all’indirizzo miccard.museiincomuneroma.it

Ingresso gratuito per i residenti a Roma e nell'area della Città Metropolitana nella prima domenica di ogni mese

Acquisto online
La conferma d'ordine stampata dà diritto a saltare la fila in biglietteria e ritirare il proprio biglietto d'ingresso.
Prenotazioni
Convenzioni

Tel. 060608 (tutti i giorni ore 9.00 - 19.00)
____________________________________

Promossa da
Roma Capitale - Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali

Servizi Museali
Zètema Progetto Cultura

SPONSOR SISTEMA MUSEI IN COMUNE
Con il contributo tecnico di
Ferrovie dello Stato Italiane

Media partner
Il Messaggero

 

Contacts

Telephone: +39 060608 (tutti i giorni ore 9.00-19.00)
Fax: +39 06 5884165
Email: eventi.aziendali@zetema.it per eventi aziendali privati

Description

Il Museo di Roma in Trastevere presenta l’Arca di Cristiano Quagliozzi e Milena Scardigno: un’opera di cm 200x300 realizzata a grafite su tela.

La mostra è curata da Giovanna dalla Chiesa. L'opera è stata realizzata nell'arco di due anni, dal 2015 al 2017.

Si tratta di un lavoro concepito a quattro mani al fine di raccontare un viaggio che si presenta in un’ampia superficie tra realtà e finzione.
L’ARCA, metafora di un viaggio immaginario, è il soggetto in cui si misurano i due giovani artisti Cristiano Quagliozzi e Milena Scardigno

L’Arca è un’opera che raccoglie le tante storie dei suoi passeggeri, che si sono guadagnati la preziosa “carta d’imbarco” rilasciata dagli autori, a seguito di un entusiasta invito a salire e a iniziare il viaggio fantastico. È anche un’esperienza – non solo artistica – iniziata nel 2015 e terminata nel 2017. Cristiano Quagliozzi ha ideato l’intero progetto, in veste di architetto e autore della struttura dell’Arca, applicando la sua nota abilità nel racconto disegnato e nella favola del proprio immaginario già magnificamente espressa nei libri Quando gli uomini non avevano le ali (2014) e Orizzontale/Verticale. Libere visioni e interpretazioni (2016); Milena Scardigno, disegnatrice e ritrattista, interessata da sempre a progetti riguardanti la fisionomia, ha lavorato soprattutto alla caratterizzazione dei personaggi con fotografie da lei stessa scattate e tradotte in disegno.

I personaggi rappresentati sull’arca, 191 per la precisione, sono, infatti, persone effettivamente esistenti, con cui gli autori hanno intrattenuto rapporti reali. Per fissarli in un attimo speciale è stato chiesto loro un gesto che li caratterizzasse. Poi, per arruolarli nell’impresa e trasformarli in passeggeri dell’Arca, è stata consegnata loro una “carta d’imbarco” nominale, timbrata e numerata al costo di dieci euro, con la quale si è finanziato un Progetto che include anche la pubblicazione del libro illustrato.

Scrive Giovanna Dalla Chiesa: “Con questa mostra, il viaggio dell’Arca ha scelto di approdare nel popolare Rione di Trastevere in prossimità del fiume che ne rappresenta da sempre lo spirito e gli umori, oltreché il sentimento indomito e ribelle. Questa tappa è dunque un invito degli autori a viverne l’atmosfera spirituale, e a proseguirne idealmente l’avventura. Lo sguardo visionario degli artefici, racchiudendo a distanza infinite scene e gesti particolari, offre, di fatto. ai visitatori l’occasione di ripercorrere il viaggio unico e l’emozionante esperienza”.

La mostra è accompagnata da una ricca esposizione di disegni, documenti e fotografie che hanno contribuito alla realizzazione dell’Arca.

Keywords